Il momento in cui un adulto nerd guarda il primo trailer di Star Wars VII

Come può testimoniare la mia amorevole e amorosa controparte, io non sono una persona particolarmente emotiva, o almeno non platealmente. Spesso capita che guardiamo cose, e lei è lì, accartocciata sul divano, a inzuppare di lacrime il cuscino mentre io sono seduto compito a cercare di tracciare i fili nella trama e nella scrittura che hanno portato a quella reazione. A quel punto solitamente faccio qualche tipo di battuta e in risposta mi becco il cuscino in faccia – un po’ come essere colpito da una spugna che è stata in bocca ad un labrador per un paio di giorni – perché sono una insensibile testa di cazzo.
Anche io ho i miei momenti di debolezza, momenti in cui il ghiaccio e il cemento che mi circondano il cuore cedono, e di solito hanno a che fare con cani a tre zampe a cui è caduto il gelato dal cono e visto che non se ne possono permettere uno nuovo, il padre cane gli da il suo – mi vengono gli occhi lucidi solo a descrivere la scena.
Oppure Guerrestellari.
sw1Come tanta altra gente, ho un attaccamento speciale a Star Wars. Come tante cose passionali, è difficile spiegare perché ci tengo così tanto, ma dopo una trentina di anni dall’esserne venuto in contatto, continuo a cercare di immergermi in quell’universo in qualunque medium possibile.
Nel 1999, giovane ed entusiasta, andai a vedere la prima di Episodio I a Melzo al cinema Arcadia – che si facevano tantissime seghe dicendo che avevano lo schermo più grande d’italia. Ero circondato da centinaia di persone con la mia stessa passione, ma la lotteria dell’assegnazione dei posti mi aveva mollato in una sfigatissima prima fila tutto a sinistra, lontano dalle persone con cui ero venuto.
E poi è partita la fanfara di Williams. Ho avuto un cedimento. Mi è venuta la pelle d’oca e un paio di lacrime hanno solcato il mio viso imberbe. Poi, grazie a quella blasfemia che è quel film di merda, il cinismo è tornato, ma per un attimo l’entusiasmo per la potenzialità che rappresentava una nuova trilogia mi aveva travolto.
sw5
 Oggi ho avuto un momento simile. Niente lecrime, perché ero a lavoro e questa ggente non avrebbero capito, ma la pelle d’oca e il magone ci sono stati.
L’universo di Star Wars è sempre stato meraviglioso e JJ, per quanto gli hater trekkie possano sbraitare, è un bravo ragazzo. Non ho idea di come sarà Episodio VII, ma le potenzialità ci sono e le potenzialità mi stanno facendo venire i brividabadibidi.
sw2
[pekka]
Advertisements