Le dieci fatiche di Pekka

Quella brutta merda di Giuseppe di Slow Film ha posto la semplice questione alla gente del suo blog di stilare la lista dei 10 film più meglio di sempre. Come se fosse una cazzata.

"Non posso lasciare fuori Battlefield Earth! Ma neanche Batman Forever! Dio perché?"

“Non posso lasciare fuori Battlefield Earth! Ma neanche Batman Forever! Dio perché?”

Avere una top 10 dei film preferiti è una cosa che ci si aspetta da uno che guarda un casino di film, ma non è così semplice. Anzi, cazzo, è una cosa terribile. Anche perché si fa presto a dire preferiti, ma in realtà che cazzo vuol dire? I film che oggettivamente sono i migliori? Quelli che riguardi più spesso? Quelli che ti hanno più divertito?

"Perché non riesco a venirne a capo?!?"

“Perché non riesco a venirne a capo?!?”

Alla fine ho deciso di stilare la lista secondo un metodo puramente storico/emotivo: i film che hanno più cambiato la mia visione del cinema. E’ una lista che non ha un minimo di senso e lascia fuori parecchi film recenti che avrei voluto inserire. Tipo ad esempio Avengers che mi ha rovinato, nella sua perfezione di film d’azione, tutti i film di azione seguenti.

Quest'uomo è il motivo per cui Pacific Rim non mi è piaciuto quanto sarebbe dovuto piacermi. Stronzo!

Quest’uomo è il motivo per cui Pacific Rim non mi è piaciuto quanto sarebbe dovuto piacermi. Stronzo!

Ma veniamo a noi, eccovi in ordine parecchio disordinato i miei 10 films:

AKIRA (1988)

akiraProbabilmente è stato il primo film per cui abbia perso la testa. L’ho viste decine di volte nell’arco di un’adolescenziale estate. Sarà stata la spettacolare animazione, i temi adulti e violenti, la storia che non si capiva un cazzo ma su cui si poteva discutere all’infinito, ma AKIRA è un film che mi porto nel cuore da allora. Tant’è che la mie prime personalità sul web ne avevano i nomi. (Quando conobbi quella merda di Giuseppe su IRC lui era Zeppo e io ero Kaneda, per dire. Però lui non ci ha messo nessun film dei fratelli Marx nella sua Top 10. Caghino).

Star Wars (1977)

SWposter

Sono un fanboy, non c’è un cazzo da fare. Ma cazzo, come si fa a non mettere Guerre Stellari tra i 10 films? A parte le ragioni sentimentali, è un film che ha cambiato il modo di fare cinema. La storia è derivativa, i dialoghi ingenui, ma è spettacolare e emozionante ogni volta che lo vedo. Star Wars ci va, cazzo se ci va.

L’estate di Kikujiro (1999)

03Non è il primo film di Kitano che ho visto. Prima ci sono stati Hana-Bi e Sonatine, ma Kikujiro è stato quello che mi ha più divertito e commosso. Il susseguirsi di scene assolutamente ridicole a scene massacranti emotivamente è meraviglioso e magistrale.

Moon (2009)

moon

Moon mi ha dimostrato che da un’idea piccola e una straordinaria interpretazione si possono tirare fuori film bellissimi. Moon è lento, ma non te ne accorgi. Grazie a questo film Sam Rockwell è diventato uno dei miei attori preferiti di sempre. E vogliamo parlare della colonna sonora minimalista? Cazzo, quanto mi piace questo film.

Blade Runner (1982)

blade-runner-2-movie

E’ Blade Runner, che devi aggiungere? Uno dei due capolavori di quel testa di cazzo di Ridley ‘è morto il fratello sbagliato’ Scott. Poi si può stare a discutere per giorni su quale sia la versione preferita, ma non può mancare da una seria lista.

Scott Pilgrim Vs the World (2010)

scott-pilgrim-quad-poster

Questo l’ho rivisto recentemente, e ho cercato di capire perché ‘sto film mi piaccia così tanto. Sicuramente la regia spettacolare e dettagliata di Wright ci ha il suo bel peso, ma anche la storia (tratta dal fumetto) ispirata ai manga di amori scolastici alla Adachi o Matsumoto,  mi ha riportato alla ingenua adolescenza, quando quella roba la leggevo ossessivamente. Sarà anche un film su una lista, come ama ripetere la mia collega, ma cazzo se ‘sto film è fatto bene.

[Intermezzo: Avevo cominciato a scrivere il post ieri ma ho dovuto interrompere. Per dire quanto queste liste sono effimere, almeno per quanto mi riguarda, non mi capacito del fatto di non aver incluso niente dei Coen (tipo un Lebowski) o di Wes Anderson (tipo un Moonrise Kingdom o qualche Tenenbaum). Ma ormai la lista è stata sottoposta e quindi tale è. Ah, sono anche brillo, yay!]

Monty Python and The Holy Grail (1975)

monty

Avrei potuto metterci un qualunque lavoro dei Monty Python, sensi della vita, gente di Nazareth, cose completamente diverse, li adoro tutti. Ho scelto il Grail perché è quello con più gag per minuto e il numero di frasi più citabili. Già solo la cosa delle noci di cocco al posto dei cavalli è di una genialità, derivata dalla necessità, geniale. I Python hanno reinventato la commedia e non potevo non dargliene atto.

L’aereo più pazzo del mondo (1980)

airplane

Sono un po’ un patito del cinema demenziale e non potevo lasciare fuori il primo film che mi aveva fatto innamorare del genere. Come ho scritto per Holy Grail, adoro film fonte infinita di citazioni e in cui la frequenza di gag vada misurata in megahertz. Gli Zucker, Zucker, Abrahams, con Airplane, hanno creato un genere che viene copiato, con meno intelligenza, ancora oggi.

Io & Annie (1977)

dfmp_0297_annie_hall_1977

Avevo cominciato a guardare i film di Allen partendo dai film più demenziali – Bananas, Prendi i soldi, Sesso – per la mia passione di cui sopra. Poi vidi Io & Annie e cominciai ad apprezzare anche le sue commedie più normali. Non so tanto cosa aggiungere, è la commedia romantica – definizione decisamente riduttiva – perfetta.

Ecce bombo (1978)

ecce-bombo

Di nuovo con la cosa dei film pieni di citazioni. Scrivendo di AKIRA, parlai dell’estate che passai a guardarlo. Ecco, Ecce Bombo era il film che seguiva a ruota. Adesso è tanto che non lo rivedo – anche se probabilmente è ora che programmi una visione – ma ricordo ancora ogni battuta e inquadratura.

Uff, che fatica. Grazie ancora a quello stronzo di Zeppo per avermela fatta fare, in qualche maniera te la farò pagare.

Advertisements