Oblivion – Sceneggiatori cercansi

oblivion_ver5-movie-poster

Oblivion poteva essere un bel film, ma la versione corta è che risulta lento e noioso. Non ho problemi con i film lenti se sono fatti bene. Moon, film che tra l’altro Oblivion un po’ ricorda in certe cose, è lento ma non infastidisce, anzi, fa parte dell’atmosfera. Ma sto film è lento nella maniera sbagliata.

124 minuti di guardare le piante crescere.

124 minuti di guardare le piante crescere.

C’è però un motivo per guardare sta cosa, cioè l’ambientazione. La terra post-apocalittica è resa in maniera stupenda. Paesaggi desolati pieni di crateri, canyon urbani creati dai grattacieli, edifici in rovina e altra roba del genere.

"Se solo avessimo preso anche qualche sceneggiatore oltre ai designers..."

“Se solo avessimo preso anche qualche sceneggiatore oltre ai designers…”

Il punto dolente del film è proprio la sceneggiatura. Premetto che non ho letto la graphic novel da cui è tratto, ma nel film la storia risulta prevedibile e appesantita da una storia d’amore assolutamente inutile e noiosa. Si vede benissimo che hanno curato di più l’ambientazione che i dialoghi, con delle perle del tipo:

"Non è il nostro compito ricordare, te lo sei dimenticato?" RLY?

“Non è il nostro compito ricordare, te lo sei dimenticato?” RLY?

Più patetici ancora sono i tentativi di battute divertenti che cadono più piatte di una panciata in piscina.

Devo dire che comunque la fantascienza funziona e si riconosce subito il tratto di Harald Belker, che Kosinski aveva utilizzato già in Tron, nel design dei mezzi e degli edifici.

Uno dei pochi motivi per pagare i soldi del biglietto.

Uno dei pochi motivi per pagare i soldi del biglietto.

Il cast poi è completamente inutile. La sintonia tra Cruise e le controparti femminili è nulla. Freeman si è giusto presentato sul set a leggere le sue battute senza nessuna convinzione.

Quindi, in definitiva, il film vale solo per la parte visiva e il resto è un Meh gigantesco.

[pekka]

Annunci